18 Feb 2021 - Aggiornato il: 17 Marzo 2021

Stampanti laser: costi delle multifunzione a colori. Una guida

Scegliere di quali macchine dotare il proprio ufficio non sempre è facile, data l’ampia offerta di soluzioni disponibili sul mercato e la pluralità di fattori che possono orientare verso una o l’altra direzione.

Sicuramente da un po’ di anni sono cambiati i metodi di giudizio, sia per il progredire della tecnologia, sia per il diverso modo di considerare i dispositivi elettronici, anche alla luce della inopinabile invasione che hanno posto in essere.

Ecco quindi che oggi i fattori principali che influenzano la scelta di una stampante laser a colori multifunzione non si limitano al prezzo di una stampante laser a colori, ma sono sostanzialmente due:

  • i costi di manutenzione;
  • l’impatto ambientale causato dall’utilizzo.

Quest’ultimo è divenuto in special modo rilevante per via dell’ampia diffusione delle macchine da ufficio. Le stampanti, laser, inkjet, multifunzione o monofunzione si trovano non solo negli uffici, nelle aziende e negli enti pubblici, ma persino nelle case.

Questo ha perciò causato il rapido e critico incremento dei “consumabili” arrivati a fine vita e quindi di un certo tipo di rifiuti tecnologici (i famigerati R.A.E.E.) del genere.

Stampante laser a colori dal prezzo conveniente: focus sui consumabili

Nel momento in cui ci si trova a dover fornire il proprio contesto professionale di qualsiasi dispositivo finalizzato a supportare l’operatività quotidiana, solitamente ci si pone un duplice obiettivo.

Lo scopo ultimo consiste in genere nel reperire un apparecchio dalle prestazioni ottimali, cercando nel contempo di abbattere il più possibile i costi a esso correlati.

Quale strada occorre imboccare per potersi dotare di stampanti laser dai costi convenienti che siano tuttavia capaci di garantire la massima funzionalità?

Il primo concetto essenziale da tenere in mente per ciò che riguarda il prezzo dell’hardware, ossia della stampante in sé, è che minore risulta il suo costo iniziale maggiori saranno di contro i costi dei consumabili.

Quello che a prima vista potrebbe sembrare un buon affare, si riduce insomma per essere un semplice abbaglio.

Nella maggior parte dei casi, le stampanti proposte con un prezzo molto basso sono equipaggiate con consumabili che, oltre a dimostrarsi di breve durata, risultano molto costosi.

L’apparente risparmio iniziale viene di conseguenza invalidato dalla fase di manutenzione successiva che prevede cifre esorbitanti per l’acquisto e per la sostituzione dei consumabili.

· Stampante laser a colori dal prezzo conveniente: meglio l’acquisto o in noleggio?

In considerazione di quanto appena detto, qual è allora la scelta più idonea da intraprendere per assicurarsi dei costi dei consumabili che siano accettabili?

Certamente l’opzione migliore per qualsiasi realtà lavorativa consiste nell’acquistare o nel noleggiare una stampante laser a colori multifunzione di tipo professionale.

Sebbene l’investimento iniziale risulti più consistente, sul lungo termine questa scelta si dimostra decisamente più vantaggiosa sotto il profilo economico e non solo. Tra acquisto e noleggio, inoltre, la soluzione più valida per dotarsi di una stampante professionale resta sempre il noleggio.

Si tratta infatti di una formula onnicomprensiva che ingloba sia il costo hardware sia i costi gestionali, inclusi quelli necessari per la sostituzione dei toner.

Come ulteriori benefici sotto il profilo dei costi, la formula del noleggio:

  • garantisce la buona funzionalità della macchina negli anni poiché la stampante viene costantemente monitorata e controllata da remoto;
  • include anche le uscite tecniche on site.

Con un unico canone mensile, di solito non elevato, si riesce così ad avere un device di stampa funzionale, efficiente e sempre al passo con i migliori sviluppi tecnologi. Un insieme di vantaggi che aiutano le imprese a restare competitive, oltre che altamente produttive.

Costi: la migliore stampante multifunzione laser

Per valutare quale potrebbe essere la migliore stampante multifunzione laser per la propria attività sotto l’aspetto dei costi di esercizio bisogna prendere in considerazione vari aspetti.

Entrando nel dettaglio, in caso di acquisto è necessario tenere a mente:

  • il costo dei consumabili, ossia delle cartucce di inchiostro o dei toner;
  • l’utilizzo di macchine con toner separati per singolo colore, così da poter usare la stampa bianco e nero quando possibile;
  • i costi di manutenzione periodici che esulano dai consumabili come, per esempio, la sostituzione del tamburo o del rullo fusore della stampante laser a colori multifunzione;
  • il consumo energetico sia in attività (stampa o scansione) sia in standby.

Nel caso in cui si opti per una formula di noleggio, oltre al consumo energetico, occorre invece tenere in considerazione principalmente questi aspetti:

  • il costo dei contratti di locazione;
  • il costo dei pacchetti di assistenza.

Per ciò che attiene la voce del consumo energetico è importante considerare non solo i consumi “visibili” come quelli riportati sui dati di targa della macchina e riferiti alla stampa (che impiega molta energia per la generazione del campo elettrostatico e del riscaldatore del foglio e, nelle stampanti laser a colori per i passaggi necessari alla stampa) ma anche quelli più nascosti come l’assorbimento in standby della stampante.

Tale consumo dipende molto dalle funzioni della macchina e aumenta se si tratta di una stampante laser a colori multifunzione WiFi perché l’interfaccia wireless WiFi resta sempre attiva e presenta un proprio consumo. Idem per le stampanti (ormai la gran parte) che dispongono dell’interfaccia ethernet.

A riguardo va considerato che sotto questo aspetto la miglior stampante laser multifunzione ethernet è quella che dispone di funzionalità sleep-mode con possibilità di gestione del wake-up solo quando sulla rete sono presenti dati indirizzati a essa.

Questo genere di stampante si dispone in modalità a consumo minimo e si riattiva quando sulla LAN arrivano dati.

Stampante laser: il formato

Un altro aspetto da considerare nell’acquisto di una stampante laser è il formato di stampa: sicuramente la stampante laser multifunzione migliore è quella capace di stampare su più formati, ma una stampante laser A3 costa di più rispetto a una stampante A4 e consuma più toner e carta, quindi la scelta va valutata con attenzione.

Utilizzare la stampante laser A3 in bianco e nero può far risparmiare sul toner ed è una buona scelta se bisogna stampare solo testi o schemi.

Stampante laser colori multifunzione WiFi fronte retro

L’utilizzo di una stampante WiFi risulta molto funzionale non solo all’interno di un classico ufficio ma ancor di più quando si lavora in Smart Working, una modalità che come ben sappiamo si sta ormai consolidando in gran parte delle realtà aziendali.

Una macchina per la stampa dotata di WiFi consente infatti di poter stampare dai propri devices, tablet, smartphone o notebook, in maniera semplice e veloce senza vedersi costretti a connettere cavi o a creare configurazioni di rete.

La stampa dei documenti può essere facilmente realizzata mediante due modalità:

  • La prima utilizza la connessione WiFi eventualmente disponibile nel luogo in cui si sta lavorando
  • La seconda modalità si realizza tramite il sistema WiFi Direct, collegandosi direttamente alla stampante

Il WiFi Direct è infatti uno standard che permette a due o più dispositivi di connettersi direttamente l’un l’altro, senza usare la rete tradizionale o un hotspot.

Specialmente valida appare inoltre l’opzione di fornirsi di una stampante laser a colori multifunzione WiFi fronte retro.

La possibilità di stampare anche in fronte retro permette infatti di risparmiare sulla quantità di carta usata, a beneficio tanto dei costi di esercizio quanto dell’ambiente.

La migliore stampante multifunzione laser e l’ambiente

Abbiamo già avuto modo di accennare a come la scelta di alcuni modelli di stampante possa contribuire a diminuire i costi di esercizio. Altro risvolto importante che ha un peso di non poco conto sui costi è quello di carattere ambientale.

Anche la migliore stampante multifunzione laser comporta infatti l’inevitabile produzione di rifiuti. Ci riferiamo per l’esattezza ai toner necessari per alimentare la stampa.

Accortezze come quella di usare una stampante laser A4 o una stampante laser A3 in bianco e nero consentono indubbiamente di risparmiare sul toner. A prescindere dalle nostre buone abitudini di stampa volte a diminuire i costi e l’impatto sull’ambiente, presto o tardi qualsiasi toner è comunque destinato a esaurirsi.

Entra a quel punto in gioco la delicata questione dello smaltimento. Non tutti sanno che i toner così come le cartucce per le stampanti rientrano nell’ambito dei rifiuti speciali non pericolosi. Per legge questo tipo di rifiuti va trattato con attenzione e deve essere smaltito separatamente rispetto ai classici rifiuti.

RAEE – Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

I toner e le cartucce esausti appartengono alla categoria dei cosiddetti RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche).

Per il corretto smaltimento di questa tipologia di rifiuti, i privati possono recarsi autonomamente in appositi centri specializzati nella loro raccolta. La questione si complica, invece, per i detentori di Partita IVA.

La legge prevede che lo smaltimento di tutti rifiuti provenienti da apparecchiature elettriche ed elettroniche destinate ad attività professionali debba essere dimostrato. L’unico modo per certificare di aver smaltito i RAEE in modo corretto consiste nell’esibire la specifica documentazione che ne attesta la tracciabilità.

Una simile documentazione può essere redatta esclusivamente da imprese autorizzate allo smaltimento dei rifiuti speciali, a cui i possessori di Partita IVA devono per forza di cose affidarsi per poter risultare in regola con la gestione dei RAEE, inclusa quella dei toner esauriti.

Ricorrere a tali servizi di smaltimento non significa solo rispettare gli obblighi normativi ma concorre anche a ridurre l’impatto ambientale derivante dall’uso delle stampanti.

Poter affidare la gestione dei consumabili ad aziende specializzate nel riciclo garantisce del resto un approccio più ecologico per la possibilità di fruire di materiali riciclati e quindi sottratti al circolo vizioso del rifiuto tecnologico.

Stampanti laser dai costi competitivi e smaltimento toner

In genere i migliori contratti di noleggio stampanti includono nel proprio pacchetto un servizio di smaltimento dei toner esausti. Si tratta di un punto da tenere in dovuta considerazione nel momento in cui una qualsiasi realtà professionale si trova a valutare la scelta di stampanti laser dai costi competitivi.

Il fatto che una soluzione di noleggio inglobi anche lo smaltimento dei toner permette di massimizzare il rapporto qualità-prezzo della stampante adottata.

Un’impresa che sceglie una simile formula viene sollevata dal peso di dover provvedere a tutta una serie di vicissitudini burocratiche che comportano investimenti di energia e di tempo prezioso. Un impegno in più, insomma, a cui non ci si può sottrarre, indipendentemente dalle dimensioni aziendali.

Non esiste infatti alcun genere di differenza a riguardo. Sebbene le piccole aziende smaltiscano pochi toner nel corso dell’anno, sono comunque tenute a rispettare la legge allo stesso modo delle grandi imprese.

Come se ciò non bastasse, il mancato rispetto degli obblighi normativi comporta pesanti sanzioni amministrative che, nel caso di reato comprovato, possono persino tramutarsi in sanzioni penali a carico del titolare dell’azienda o dell’Amministratore Delegato.

Meglio non correre rischi inutili, quindi, evitando di trovarsi immischiati in situazioni spiacevoli e di difficile gestione.

Noleggio: formula ideale per fruire della migliore stampante multifunzione laser

L’analisi condotta fino a questo punto ci consente di intuire come il noleggio rappresenti la soluzione più adatta per le realtà professionali alla ricerca di stampanti laser dai costi convenienti ma capaci nel contempo di assicurare la massima funzionalità, mantenendo le performance elevate in termini sia qualitativi sia quantitativi.

Le soluzioni di noleggio possono ovviamente variare a seconda del fornitore prescelto.

Le proposte sono diversificate e diversificabili così da soddisfare ogni tipo di esigenza. Esistono anche formule di noleggio stampanti particolarmente innovative come LineGoGo, la soluzione di Aaron Technology.

Tra le varie opzioni offerte alla clientela, comprende un servizio di Tutoring per addestrare gli utenti all’utilizzo della stampante oltre a un call center dedicato capace di fornire risposte a ogni dubbio o a ogni bisogno.

Anche nel caso in cui si opti per una soluzione di noleggio, per poter ottenere il massimo risultato è fondamentale scegliere un partner adeguato e competente, preparato da un punto di vista tanto tecnico quanto strategico.

Un buon fornitore di stampanti a noleggio deve saper affiancare il proprio cliente passo dopo passo, offrendogli una consulenza interamente focalizzata sulle specifiche necessità di stampa che possono variare nel corso del tempo.

In definitiva, il fine ultimo deve essere sempre e comunque quello di far risparmiare il cliente, assicurandogli però la massima efficienza sotto ogni punto di vista.

Stampante laser a colori multifunzione a Milano da Aaron Technology

Chi cerca la migliore stampante multifunzione laser per il proprio lavoro può affidarsi ad Aaron Technology (www.aarontechnology.it), realtà leader nella vendita e nel noleggio di stampanti multifunzione, soluzioni documentali e servizi correlati, che saprà consigliare nella scelta del prodotto più adatto.

Aaron Technology è il partner ideale e offre stampanti laser a colori multifunzione, WiFi e fronte retro, stampanti laser A3/A4 bianco e nero e molto altro, proponendo esclusivamente soluzioni di marchi affidabili come Sharp, Kyocera, Epson e Brother, che si collocano ai massimi livelli per economia di esercizio.

Aaron Technology supporta i propri clienti con un’attenzione particolare all’ambiente, offrendo servizi come ZEROZEROTONER, che risolve tutte le problematiche dello smaltimento toner.

ZEROZEROTONER è un insieme di servizi integrati e espressamente progettati per tutti i consumabili (toner, cartucce, nastri, tamburi, ecc.), che consente a professionisti, aziende ed Enti Pubblici di ottimizzare le attività di stampa, di rispettare l’ambiente e di sollevarsi dalle responsabilità che la gestione di tali rifiuti comporta.



Richiedi Informazioni

Compila il form per richiedere informazioni sui nostri prodotti

Contrassegnando la casella acconsentite al trattamento dei vostri dati personali secondo le modalità descritte.